Il calcio è uno sport semplice

L’altro giorno, lunedì credo, ho visto Sfide, il programma sullo sport di rai tre, che mi piace un sacco e che però fanno in seconda serata e io ho sempre sonno, il tema era “Italia – Germania” nel calcio. Ho acceso negli anni 70, a “Italia – Germania 4-3”, poi hanno fatto “Italia – Germania” dell’82, e poi quella del 2006.

Beh sapevo come sarebbe andata a finire, eppure m’è venuta l’ansia che mi viene quando gioca la nazionale, che sarò puerile, ma quando gioca la nazionale non ce n’è per nessuno. E quindi ho deciso che alla prossima risonanza la mente si concentrerà su:

1970: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato (Poletti 91), Cera, Domenghini, Mazzola A. (Rivera 46), Boninsegna, De Sisti, Riva – Allenatore Valcareggi Ferruccio. MARCATORI: Boninsegna 8, Schnellinger 90, Müller G. 94, Burgnich 98, Riva 104, Müller G. 110, Rivera 111.

1982: Zoff, Bergomi, Cabrini, Gentile, Collovati, Scirea, Conti B., Tardelli, Rossi P., Oriali, Graziani (Altobelli 7 – Causio 89) – Allenatore Bearzot Enzo MARCATORI: Rossi P. 56, Tardelli 69, Altobelli 80, Breitner 83.

Il calcio è un gioco semplice:  22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti e alla fine vincono i tedeschi. Se non giocano con gli italiani.

Annunci