Comunicare la SM

Era il titolo di uno dei seminari al convegno giovani. Io l’ho fatto, ma era un falso!
Non era “come trasmettere agli altri i tuoi stati d’animo e il tuo rapporto con la SM, come spiegargliela, come comunicare come stai e come ti senti, come farglielo capire”. No no. Era “lo dico o non lo dico agli altri?”.
Inutile, totalmente.
Nel senso che, premesso che non c’è LA soluzione, non mi ha aiutato affatto sapere se gli altri (non) lo dicono e perché, visto che io ho trovato il mio equilibrio nel non dirlo punto.
E quindi ancora non ho trovato il modo per far capire alla gente informata che ho una malattia imprevedibile, che sono malata, che sto entrando nella seconda decade dalla diagnosi, primo grande giro di boa, che la mia stanchezza è un sintomo…
La sclerosi multipla c’è, anche se non la vedete.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...